Vai al contenuto
Come organizzare una parete attrezzata in garage

Come organizzare una parete attrezzata in garage

Capire come organizzare una parete attrezzata in garage è importante perché in questo modo puoi risolvere una serie di problemi organizzativi che rischiano di minare la produttività del tuo lavoro. Chi lavora da tempo in aziende specializzate, ad esempio, sa che esiste una vera e propria metodologia di lavoro nota come lean organization che mira proprio a ridurre ogni forma di frizione nel processo produttivo e operativo.

Questo significa anche ottimizzare ogni passaggio rispetto al lavoro di definizione degli attrezzi. Meno tempo perdo a trovare una pinza o una chiave inglese, maggiore sarà la risorsa a disposizione per produrre. Non dobbiamo raggiungere questi livelli ma è giusto riflettere su come organizzare una parete attrezzata in garage.

Il principio base: mostra ciò che serve

Questa deve essere la stella cometa per guidare il tuo percorso. Sulla parete attrezzata - vale a dire un muro sul quale organizzi diversi attrezzi - devi mettere ciò che serve nella tua attività quotidiana. Non c'è bisogno di allestire tutto ciò che hai nel garage in questo spazio, rischi di creare solo confusione. Come muoversi, quindi?

Seleziona le chiavi, i giraviti e le pinze che usi con frequenza. Il resto può rimanere nei cassetti o negli armadi. Mentre trapani e altri utensili più ingombranti - trapano, pialla, flessibile - possono trovare posto sotto al banco nelle apposite confezioni.

Inizia da un pannello forato con i ganci 

Questo è il punto di partenza per fare in modo che il tuo garage sia organizzato: definisci uno spazio su un muro e acquista un pannello forato sul quale aggiungere dei ganci o dei supporti per mantenere gli attrezzi sempre a portata di mano.

I principi base sono quelli già indicati, non devi per forza mettere tutto sulla parete attrezzata: basta solo ciò che usi con maggior frequenza. E, soprattutto, che non sia troppo voluminoso: la parete attrezzata è fatta per chiavi a stella, pinze, cacciaviti, chiavi esagonali e a forchetta.

Esistono modelli in metallo (di sicuro più resistenti) o in plastica. Altri ancora in legno. Scegli quello adatto alle tue esigenze e calcola anche la possibilità di acquistare modelli con aree magnetiche dove mantenere attrezzi in ordine sparso, per un recupero veloce.

Come organizzare gli attrezzi sulla parete

Prima regola: non devi esagerare con la quantità di attrezzi. Seconda: puoi inserire una serie di chiavi o giraviti, anche di pinze e martelli, ma valuta sempre la possibilità di seguire un ordine decrescente. Dal più grande al più piccolo. In questo modo è facile capire subito dove si trova l'attrezzo che serve.

organizzare parete attrezzata

In realtà un pannello forato di qualità lascia tante soluzioni per combinare i vari ganci e supporti come preferisci. Se possibile, ricorda di usare un po' di spazio anche per le cassettiere necessarie a organizzare bulloni, viti e rondelle.

Ci sono anche pareti pensate per organizzare utensili più voluminosi. Ad esempio ci sono scaffali con feritoie e spazi pesati per inserire i trapani elettrici o a batteria, magari organizzando sul lato i vari set di punte per la foratura.

Il bancone può dare una mano all'organizzazione

Spesso si usa la parete attrezzata anche per organizzare viti e bulloni nei cassetti. Se vuoi risparmiare spazio - o magari hai un bel po' di minuteria da sistemare - puoi usare il bancone come supporto per la cassettiera. Non dimenticare che puoi aggiungere sul bordo del bancone altri attrezzi specifici come la mola o il trapano a colonna.

Non esiste solo la parete per gli attrezzi

Soprattutto per i garage più grandi, avere tutti gli attrezzi su una parete attrezzata - per quanto grande e ben sistemata - non è una soluzione utile. Perché rischi di passare un bel po' di tempo ad attraversare spazi solo per prendere una chiave o un bullone.

cassetta attrezzi

Ecco perché può far comodo avere, oltre a una parete attrezzata e un bancone ben organizzato, un carrello porta-attrezzi che ti segua ovunque. Qualche modello interessante:

 

Articolo Precedente Differenza tra levigatrice orbitale e rotorbitale
Articolo Successivo Cosa sono e perché scegliere le chiavi a bussola