Vai al contenuto
Come fare buchi nel muro senza rompere tubi e cavi

Come fare buchi nel muro senza prendere tondini di acciaio e rompere tubi dell'acqua o cavi elettrici

 

Per scoprire come fare buchi nel muro senza rompere tubi e cavi basta leggere questo articolo: è una guida base per approfondire uno dei temi più sentiti da chi svolge attività di manutenzione e ristrutturazione. O semplicemente vuole appendere una mensola su una parete portante e ha paura di forare un tubo dell'acqua o del gas.

Magari una canalina con un cavo elettrico. Potrebbero esserci anche ingenti danni a causa di una disattenzione del genere. In primo luogo, però, ricordiamo che alcune riflessioni di base possono aiutare a non prendere un tubo o un cavo con un buco.

Ad esempio, lavorare intorno a una presa elettrica vuol dire - inevitabilmente - dover fare attenzione a eventuali cavi. Lo stesso vale se operi in cucina o in bagno.

Però, a prescindere dalle osservazioni di base, ci sono tecniche e strumenti per capire come fare un buco nel muro evitando di danneggiare tubature e cavi elettrici.

Acquista il miglior trapano

In primo luogo bisogna utilizzare la strumentazione giusta. Un trapano di qualità consente di regolare velocità della foratura e profondità, in questo modo puoi rispettare le misure senza procedere a caso. Lo stesso vale per le punte che devono essere pensate per forare. Ecco una serie di modelli di trapani utili alle tue esigenze specifiche:

Per le punte, invece, consigliamo i modelli specifici per i lavori in muratura, ovviamente in SDS-PLUS per avere performance superiori e massima precisione nell'esecuzione del foro. Ora però vediamo come fare buchi nel muro senza rompere tubi e cavi.

Consultare lo schema degli impianti

Quando devi effettuare dei lavori di foratura dei muri - soprattutto se devi effettuare delle operazioni in profondità - conviene sempre avere una mappa degli impianti. 

Così puoi essere sicuro di forare nel punto giusto. Questa soluzione è sicuramente ideale per evitare di forare tubature, cavi e altri elementi inglobati nei muri. Chiaramente non sempre questo documento è disponibile, per questo devi procedere in altro modo.

La planimetria non sempre è disponibile però esistono delle regole base che vengono rispettate negli edifici moderni e che ti consentono di avere delle indicazioni di base.

In primo luogo, dall'interruttore o dalla presa i cavi seguono una line verticale verso il soffitto o il pavimento per collegarsi all'impianto. Che resta sempre a un minimo di 30 centimetri dal tetto o dal suolo calpestato.

Però negli edifici vecchi queste regole non sono rispettate e non è neanche detto che ci sia il salvavita a evitare il peggio se tocchi i cavi con la punta del trapano.

Utilizzare un rilevatore di cavi

Ecco la soluzione ideale per evitare di forare cavi e tubi di acqua o gas: devi utilizzare un rilevatore elettrico. Questi strumenti consentono di individuare tubi di metallo, cavi sotto tensione e altre strutture inglobate. La profondità di rilevazione varia in base al materiale scansionato e alla potenza dello strumento in questione. Come funziona?

Basta accenderlo e posizionare il rilevatore sul punto che vuoi forare: in questo modo si illumina o meno il led per rilevare oggetti differenti. Questa soluzione serve per valutare la presenza di cavi con corrente elettrica, tubi di rame, assi di legno ma anche tondini di metallo. Questo è molto utile soprattutto quando si fanno fori nel cemento armato.

Consiglio utile per prevenire qualsiasi danno a cose e persone: staccare corrente e chiudere acqua quando si lavora nei pressi di cavi e tubature che passano vicino.

O comunque quando c'è il possibile rischio di danneggiare gli impianti. Chiaramente l'idea è quella di evitare di toccare con la punta del trapano tubi e cavi, altrimenti rischi di dover rivedere del tutto l'impianto. Però meglio evitare il peggio e staccare tutto.

Articolo Precedente 5 strumenti per tagliare lamiere di metallo
Articolo Successivo I migliori modi di usare il cartongesso fai da te