Vai al contenuto
Come si usa un taglierino (cutter) professionale

5 consigli per usare bene un taglierino (cutter) professionale

Conviene sempre avere ben chiari i punti indispensabili per usare un taglierino professionale prima di sfruttarlo al 100%. Il motivo è semplice: questo strumento permette di ottenere grandi risultati in termini di taglio ma può essere anche molto pericoloso. I modelli professionali, come quelli Ineco, hanno la lama molto affilata.

Se non si rispettano alcune norme di sicurezza c'è il rischio di tagliarsi. Inoltre, i consigli relativi a come usare un taglierino o cutter professionale ti aiutano anche a ottenere il risultato migliore. Allora, vogliamo procedere con alcuni consigli di base?

Regola la lama con precisione

Quando vuoi maggiori informazioni su come utilizzare un taglierino professionale, noto anche come cutter, devi per forza iniziare da questo aspetto: la regolazione della lama.

I cutter sono degli strumenti per tagliare oggetti, nastri, fili e strutture abbastanza resistenti senza elettroutensili. Ma con il contributo di una lama molto affilata che esce ed entra da una scocca di plastica o metallo. In alcuni casi conviene estrarre solo il segmento di lama necessario per incidere: questa soluzione ti consente di essere più preciso ed evitare rischi dovuti a una maggiore esposizione di superficie tagliente.

Se invece hai bisogno di una lama molto lunga puoi estrarla e bloccarla. Ricordando sempre che sarà flessibile ma comunque fragile: potrebbe rompersi sotto sforzo.

Rinnova la lama quando necessario

Hai fatto caso alla lama del taglierino? Ha delle linee che consentono di spezzare le sezioni consumate e logore nel momento in cui non lavorano più al meglio.

Se vuoi sezionare e tagliere sempre con la massima precisione devi rinnovare la lama in modo da averla sempre affilata. Per farlo basta estrarre solo la sezione che vuoi eliminare e afferrarla con una pinza. Basta una leggera flessione per spezzare il punto preciso: butta la vecchia lama in modo da non creare pericoli per te e per gli altri.

Ricorda che i taglierini dovrebbero avere anche un serbatoio lame di ricambio: così quando sono finite tutte le sezioni puoi aprire il taglierino e inserire una nuova lama.

Blocca sempre la lama quando la usi

Una delle principali regole di sicurezza per usare il taglierino professionale: nel momento in cui tagli il pulsante deve essere sempre impostato sulla chiusura.

cutter

Questo significa che la lama non può essere ritirata o estratta. L'obiettivo è quello di mantenere l'elemento di taglio stabile e sicuro: è un presidio indispensabile.

Impugna il taglierino con sicurezza 

Il secondo punto da rispettare quando cerchi consigli per usare al meglio il tuo taglierino: non usare questo strumento con leggerezza. Blocca il corpo del cutter con mano salda, non rigida ma sicura. Assicurati di aver acquistato un modello di qualità.

Questo significa avere anche una buona impugnatura antiscivolo, in grado di accogliere fedelmente la tua mano. Questo ti consente di avere massima sicurezza nel muovere la lama nella direzione che preferisci. Evitando possibili incidenti alle tue mani.

Muoviti con precisione e sicurezza

La qualità del taglierino è decisiva per lavorare bene ma non basta, devi anche usare questo strumento con estrema attenzione. Una volta bloccata la lama, posa la sezione che esce dalla struttura sull'oggetto da tagliare e fai una leggera pressione.

Con mano salda tira il taglierino nella direzione giusta, se serve usa un righello per avere un risultato preciso. Anche in questo caso abbiamo ciò che serve per lavorare:

Articolo Precedente Livella a bolla o laser, quale scegliere?
Articolo Successivo Mazzuolo in legno, cos'è e a cosa serve