Vai al contenuto
Mazzuolo in legno, cos'è e a cosa serve

Mazzuolo in legno, cos'è e a cosa serve

Il mazzuolo in legno è uno strumento che, in alcune officine, può fare la differenza. Forse nel garage di un meccanico non è indispensabile e si preferisce usare i modelli in nylon. Oltre a quelli con la testa in acciaio. Ma in altre occasioni il mazzuolo in legno diventa l'attrezzo che non può mai mancare. E si trova anche in forme differenti.

Non si vende solo con la classica struttura rettangolare e con angoli tipici di un martello. Perché è così importante parlare di questo attrezzo? Conosciamolo meglio.

Cos'è il mazzuolo in legno, definizione

Con questo termine intendiamo un martello con manico e testa in legno. È un attrezzo che permette a chi lo impugna di martellare con forza ma limitando i danni sull'oggetto.

Infatti, la caratteristica fondamentale di questo attrezzo - tipico dei tappezzieri e dei falegnami - è quella di avere un corpo costituito esclusivamente in materiale ligneo.

Pur essendo però particolarmente pesante e imponente nella sua mole. Questo permette di imporre una forza adeguata, lasciando non incisivo il tocco finale.

A cosa servono questi attrezzi?

Sostanzialmente, si usano per la lavorazione del legno. Ad esempio sono fondamentali per gestire incastri a pettine e per far combaciare due elementi di un mobile.

Si possono utilizzare anche in altri contesti come, ad esempio, i lavori su pietra non eccessivamente impegnativi (in questi casi si usa il martello demolitore). Non tutti sanno, infatti, che alcuni tipi di mazzola in legno sono perfetti per chi usa gli scalpelli.

Questi modelli hanno una forma a campana, perfetta per colpire su tutta la superficie senza grande attenzione, sono pesanti e tutelano lo scalpello da eccessivi contraccolpi.

Quale legno per mazzuolo?

Si usano soprattutto materiali che non si deformano in modo consistente e che offrono comunque un corpo in grado di martellare l'oggetto con la giusta forza. 

Spesso i materiali utilizzati sono il frassino per l'impugnatura, mentre la betulla offre un ottimo materiale per colpire. In alcuni casi sono prodotti anche in quercia bianca oppure con testa in ottone. In alternativa puoi utilizzare i modelli in uretano che si presentano abbastanza rigidi e molto silenziosi, simili ai prodotti completamente in legno ma più resistenti. In alternativa puoi utilizzare i martelli in gomma e nylon.

Diversi modelli di mazzuolo in legno

Come puoi ben immaginare, esistono soluzioni differenti in base alle esigenze. Il mazzuolo per il legno classico prevede una forma standard con manico in legno e testa:

  • Rettangolare.
  • Cilindrica.

Alcuni modelli specifici sono il martello giapponese, più sottile e adatto ai lavori di precisione, e quello con corpo in metallo e superficie d'impatto in legno: è perfetto per lavori in cui serve un peso specifico. Ma non il colpo duro del metallo.

martello in legno

Ci sono alcune evoluzioni della forma, una delle più comuni è quella del martello a campana: la mazzuola prende una forma tale da consentire a chi usa lo scalpello in modo continuativo di poter colpire senza prestare attenzione al punto.

Articolo Precedente 5 consigli per usare bene un taglierino (cutter) professionale
Articolo Successivo Strumenti di misura, cosa sono e quali devi avere in officina