Vai al contenuto
Come svitare una vite senza rovinarla

Come svitare una vite senza rovinarla

Vuoi scoprire come svitare una vite? Molto semplice, basta prendere un cacciavite, inserirlo nella fessura e girare in senso antiorario. Ma il concetto fondamentale è un altro: esiste un modo per avere un risultato degno di nota senza rovinare filettatura?

Possiamo preservare l'inserto di metallo nel quale si inserisce l'attrezzo? Ci sono delle ottime tecniche che ti possono aiutare e delle regole da rispettare: ecco come svitare un vite (ma anche come svitarla) senza rovinare il supporto e spanare la filettatura.

Scegli un cacciavite adeguato allo scopo

La prima regola da rispettare per ottenere dei risultati degni di nota quando vuoi avvitare o svitare una vite senza spanarla. In sintesi, usa un cacciavite della giusta dimensione: se è una vite a croce usa un attrezzo adeguato, non uno piatto per sostituire e arrangiare questa mancanza. Qui rischi di rovinare tutto.

giraviti

Forma e dimensione adatta sono le basi di partenza, poi chiaramente è importante avere una strumentazione ergonomica e in metallo resistente che non si deformi quando viene usato per i lavori più gravosi. Se vuoi dare uno sguardo ai migliori modelli Ineco puoi visitare la pagina dedicata ai giraviti professionali.

Fai pressione verticale sulla vite da svitare

Un trucco di vecchia data che indica il modo per svitare una vite. Il punto di partenza per un lavoro di qualità: inserisci il cacciavite giusto nel taglio o nella croce e poi spingi leggermente verso il perno, in modo perpendicolare. Poi inizi a ruotare in senso antiorario. Ma questa pressione può aiutarti a svitare un perno difficile da far uscire.

Riscalda il metallo con una fiamma

Se hai un'officina ben attrezzata e la vite bloccata che devi svitare si trova su una superficie sicura, di metallo, puoi utilizzare una fiamma per riscaldare l'elemento che devi togliere e che si è inceppato. Questo supporto si dilata, la vite trova più spazio per muoversi e diventa tutto più facile, anche svitare quel perno che non gira più.

Lubrifica la filettatura prima di svitare 

Il trucco per evitare che tutto si rovini e che la testa della vite si deformi sotto la forza che imprimi sul manico. Prima di iniziare a svitare un perno un po' arrugginito o che magari è ossidato a causa degli agenti atmosferici prova a spruzzare un po' di liquido lubrificante, tipo Svitoil o WD-40. Sono perfetti per le viti arrugginite.

Usa il beccuccio di precisione, lascia agire il liquido che entra nella filettatura. Dopo qualche minuto asciuga la vite e inizia a svitare facendo la giusta pressione.

Lavora in modo comodo e semplice

Abbiamo già detto che è importante scegliere un giravite di qualità, ed è giusto. Ma puoi andare oltre. Ad esempio, per svitare viti in zone poco accessibili puoi utilizzare modelli corti e con impugnatura larga per imprimere più forza.

giravite

Oppure puoi utilizzare un modello a T, con impugnatura più comoda. Altra soluzione: una chiave a cricchetto con bussole e innesti con la varie dimensioni a forma di taglio e croce. In questo modo puoi anche applicare più forza e lavorare con la massima comodità possibile. Qualche kit utile per i tuoi lavori:

Ultima soluzione: un elettroutensile pensato per avvitare e svitare, come il nostro trapano avvitatore 20V con percussione, 2 batterie e 50 accessori per lavorare in piena tranquillità e autonomia. Proprio come fanno i professionisti.

Articolo Precedente Tagliare il legno con precisione: 5 attrezzi
Articolo Successivo Tutto quello che devi sapere sulla sega a gattuccio